Il nuovo libro di Caprarica Stampa
Lunedì 18 Novembre 2013 08:57

di Betty Colace de Falco


MILANO - Nel suo nuovo libro “Il romanzo dei Windsor, amori intrighi e tradimenti in trecento anni di favola reale” il giornalista e scrittore  Antonio Caprarica, che dal 2010 è ritornato a dirigere la sede Rai di Londra, ripercorre nei secoli la storia della casa reale inglese, fra  saga e segreti della più amata e longeva famiglia sul trono. Una saga costellata da colpi di scena e personaggi memorabili.

Il giornalista descrive con precisione le scabrose eccentricità e abitudini sessuali di Edoardo VII Sassonia Coburgo Gotha conosciuto con il nomignolo Bertie o zio d’Europa.

Ci fa rivivere le foto seppia stinte e analizza quella sfera pubblica e privata di una dinastia che ha conquistato il mondo con i suoi pregi e difetti, quel clima culturale, le sue instabilità, le sue nevrosi . Si è immersi in sensazioni e dimensioni umane uniche e rare.

Interessante per capire il divenire delle metamorfosi epocali che da lì ad oggi si sono succedute al confine tra la tradizionale civiltà e la sua stessa modernizzazione. Si può provare ad isolare il lato gastronomico riassumendo l’intera storia del Regno Unito. Le basi della cultura del cibo globale, i luoghi e gli eventi e la catena di relazioni internazionali che hanno contribuito a definire l’attuale modernità. Dal curry piccante con carne, al chutney con cipolle e chupatti, i blinis al caviale, il boeuf provenzale e il pavonesco splendore del banchetto reale.

A tu per tu con la storia, con la sua vena morale autenticamente italiana popolare ma istintivamente tradizionale il celebre giornalista spazia dall’intimità dei piaceri sessuali a quelli gastronomici a quelli più istituzionali come il memorabile barbecue offerto dalla Regina Elisabetta a Tony Blair e famiglia.

In questo libro il giornalista galantuomo che ogni giorno dispensa notizie che fino a quel momento si potevano considerare con un non so che di servile si rivela al contrario un autentico protagonista della letteratura colta. Il suo carisma avvolge fino a sublimarsi. Una straordinaria sintesi  in perfetto equilibrio tra  contrasti e traiettorie molto ampie. Applica l’analisi della scuola italiana chiedendosi spesso quasi come un laico che vuole dialogare con le religioni quale magia o quale mistero fanno della monarchia inglese la più amata monarchia del mondo e in tutto questo mistero trova un delicato equilibrio inebriando il lettore di reali stravaganze.

Accanto agli aspetti più istituzionali e noti al grande pubblico, vengono presentati i lati più nascosti dei personaggi che nel corso della storia si sono avvicendati a Palazzo. L’autore, con estrema precisione, delinea i profili di tutti i personaggi, compresi quelli meno in vista, in un dedalo che prevede tradimenti e pentimenti, figli illegittimi, ricatti e amanti.

Un capitolo fra i più interessanti è quello relativo alla possibile successione al trono del Principe Carlo. Caprarica va controcorrente, senza indugi, liquidando come fantasie il pronostico secondo cui Elisabetta II sarebbe pronta ad abdicare in favore del popolare nipote William. L’idea dell’autore, ben esplicata nel libro, è quella che questo sia un ottimo soggetto cinematografico, che porterebbe a coronamento la grande storia d’amore di William e Kate, ma che difficilmente diverrebbe realtà.